I migliori strumenti di marketing off-line

offlineCi sono un certo numero di modi in cui si può fare pubblicità alla propria azienda in maniera veloce ed efficiente usando il marketing tradizionale, ovvero quello offline, al fine di catturare del pubblico nuovo.

Quando si parla di marketing offline comprendiamo una serie di strade diverse da seguire, dalla pubblicità stampata tradizionale fino agli spot radiofonici e televisivi. Ecco i principali mezzi di comunicazione.

Pubblicità stampata. E’ uno dei modi più tradizionali di attirare nuovi clienti. È possibile acquistare inserzioni su giornali e riviste su scala locale o nazionale, a seconda del budget, e si ha la possibilità di scegliere un certo target di lettori, a seconda della pubblicazione su cui si sceglie di fare pubblicità. Anche se può essere un’operazione costosa, soprattutto per una start-up, se visto in ottica di fiducia, si dovrebbe vedere un ritorno sull’investimento.

Coupon. I tempi d’oro di Groupon sono forse alle spalle, ma il fenomeno ha avuto il merito di portare sotto gli occhi di tutti le potenzialità della promozione attraverso coupon (e relativi siti di comparazione coupon): il sistema funziona perchè è in grado di associare il fattore “urgenza” all’offerta proposta, accellerando e catalizzando le reazione degli utenti online.

Direct Mail. Si possono spedire a casa dei potenziali acquirenti delle lettere con offerte pubblicitarie, magari codici sconto o con le ultime offerte. Gli svantaggi includono il costo di spedizione che può essere molto alto e il fatto che la lettera può vista negativamente ed essere immediatamente respinta dal destinatario.

Biglietti da visita e brochure. Ancora oggi, in un mondo in cui internet la fa da padrone, i biglietti da visita sono fondamentali, per dare un’idea migliore di contatto “umano”. Ad essi si possono affiancare volantini e brochure, il tutto realizzato in maniera da avere un impatto immediato, con il logo della società. Si possono anche inviare le brochure a casa di potenziali clienti, anche se bisogna fare attenzione ai rischi che si corrono, come detto nel punto precedente, in termini di “posta indesiderata”.