Marco Tronchetti Provera: lezioni di marketing

By | December 12, 2015

Tronchetti-ProveraChe il marketing sia fondamentale per il successo di un’idea imprenditoriale è cosa nota. Metter giù una strategia di marketing è, invece, cosa meno facile. Non tutte le strategie hanno successo, alcune falliscono miseramente, molte rimangono perse nel “limbo”, solo poche sono quelle che ottengono l’attenzione della comunità e rimangono sulla bocca (o sugli schermi) di tantissimi utenti per un tempo più o meno lungo.

Imparare a fare marketing non è facile: serve conoscere le basi della materia, leggere tanto per prendere ispirazione e avere delle idee innovative, che possano differenziare dalla massa. Inoltre, avere un guru, un esperto a cui ispirarsi non è male.

Tra i tanti, uno dei migliori uomini di marketing è Marco Tronchetti Provera, attuale Amministratore Delegato della Pirelli e in carica come presidente dal 1996 fino all’ottobre 2015.

I risultati delle strategie marketing messe in piedi da Tronchetti Provera si sono visti nel corso degli anni e hanno permesso a Pirelli di diventare una delle prime aziende di pneumatici in Italia e particolarmente conosciuta ed apprezzata nel mondo, (in Russia, ad esempio). La concentrazione del core business aziendale su quello che si sapeva fare meglio (le gomme per vetture) e la dismissione di alcuni rami incassandone un certo corrispettivo in denaro che hanno permesso di fare investimenti sostanziosi per rafforzarsi ulteriormente sono solo due esempi di come le decisioni di Tronchetti Provera siano state eccellenti e proficue per l’azienda di Milano.

Rimanendo in tema di strategie e marketing, una delle ultime scelte, molto criticata ma che ha il suo perché, è quella presa dall’ex Presidente Pirelli di vendere la “sua” azienda ai cinesi di Chem China. In questo caso l’idea dietro la decisione finale è stata puramente “protettiva”: Tronchetti Provera ha voluto evitare che l’azienda italiana potesse venire acquistata da concorrenti più grandi e forti (come Continental, ad esempio) con il risultato di venire completamente assorbita da essa. La vendita a Chem China, azienda che ha una grande forza economica ma il cui core business è completamente diverso (è un’azienda chimica) garantisce a Pirelli di continuare a vivere e di rinforzarsi grazie proprio al denaro cinese.

Inoltre, altro colpo di genio di questa decisione, nel contratto di vendita è riportato chiaramente che non è possibile, per l’azienda cinese, spostare in alcun modo Pirelli dalla sua attuale sede, il che significa che il centro di ideazione degli pneumatici rimarrà in Italia.

Uomo di business e grande sapiente di marketing, tutto questo è Marco Tronchetti Provera.